Archivi tag: odio

Cosa vedi
in me
uomo,
di così sbagliato,
tanto
da usarmi
violenza?
Cosa c’è in me
che non sopporti,
tanto da colpirmi
ripetutamente,
perché tutto
questo odio
nei miei confronti?
Non riesco a comprendere.
Perché io credo
nel nostro stare
insieme.
Credo sia
la cosa più bella
amarsi,
volersi bene.
Vorrei che
le tue mani
non mi strappassero
i vestiti di dosso,
non mi schiaffeggiassero,
non mi riempissero
la faccia
di pugni, non mi buttassero l’ acido sul volto,
non si armassero
di coltello,
non mi si stringessero
attorno al collo.
Vorrei…
o sì
come vorrei
essere trattata da te
con dignità, con rispetto.
Io donna, tu uomo,
nessun padrone,
ciascuno
con la propria individualità,
col sapere sopportare,
perdonare e amare.
Questa è l’unica
cosa che vorrei, nessuna violenza.

Io donna, tu uomo,

insieme con amore

Isabella Scotti novembre 2022

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633

Amici carissimi abbiamo tutti il covid. Ancora positivi ma martedi spero che saremo negativi. Sono ormai quasi 15 giorni . Fino a giovedi eravamo ancora positivi. Speriamo bene dai. Un abbraccio a tutti.

La vostra Isabella


PRIMO  ACROSTICO

F   orse  è  amore.  Del

R   esto  ogni  volta  che  lo  vedo

E

M   i  sorride

I   o

T   remo

O   h,  sarà   lui  quello  che  cercavo?

SECONDO  ACROSTICO

P   rendimi  ora.

A   ccelera  il  battito,  il  cuore.

S   enza  di  te  son  nulla.

S   tringimi  forte  ch’

I   o  quasi  non  respiri  ma  che

O   gni  parte  di  me  vibri.

N   on  ricorderò  allora  più  chi  sono , perchè

E   stasi  pura,  vivrò.

TERZO  ACROSTICO

I   mpossibile

N   egare  quando

G   ià  tutto  è  

A   ssolutamente  chiaro.

N    on  sei  più  mio

N   on  ti  voglio  più

O   dio , il  solo  guardarti.

Isabella  Scotti

Ragazzi  ma  non  è  sempre  così,  almeno  nella  conclusione  che  potrebbe  invece  essere…

QUARTO  ACROSTICO  (  AGGIUNTA )

P   er   sincerità  debbo  dire  che

E’   amore.

R    isento  spesso  quel  fremito,  come  un  battito  d’ali  improvviso.

S   o  che  anche  lui  lo  avverte.

E   così

M   entre  lo  guardo  ho  la  certezza  che

P   otremo

R   estare  per  tutta  la  vita  

E   ternamente  uniti,  serenamente  insieme.

 

Isabella  Scotti   2015

testo : copyright   legge   22   aprile   1941   n°   633

Un caro saluto a chi passerà di qui.