BRIVIDI

Visualizza immagine di origine

La mia unica

paura

é perderti.

Girarmi nel letto

senza averti

più accanto.

Il tuo posto

vuoto,

ed io sola,

senza poter

più vegliare

sul tuo sonno.

Se ciò avvenisse

comincerei

a tremare,

mentre brividi

di freddo

attraverserebbero

il mio corpo.

Diventerei schiava

della paura

fino

a soffocare

Isabella Scotti ottobre 2021

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633

MAI , LO GIURO

Visualizza immagine di origine

Cinque parole da cui partire : memoria, ricordi, tempo , scrittura, personalità

Senza memoria

mi sentirei

persa.

Senza ricordi

non potrei

vivere.

I miei

li ho chiusi

in una scatola

segreta

che ogni tanto

apro,

perchè amo

la loro compagnia.

Così mentre ricordo

posso parlare

con te papà,

E con tutti voi

che lontani

nel tempo ,

appartenete

al mio passato.

Parlatemi ancora,

e a voi

chiederò

di fare in modo

che la scrittura,

che da un pò

è entrata a far parte

di me,

racconti

della nostra storia,

perchè nulla

del nostro vissuto

vada perduto.

La mia personalità

è frutto

del mio passato.

Ricordare

è per me essenziale.

Mai

perderò memoria

di ciò che è stato.

Lo giuro.

Isabella Scotti ottobre 2021

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633

ESSENZIALE PER ME

Visualizza immagine di origine

“La cosa principale è commuoversi, amare, sperare, tremare, vivere. (Auguste Rodin)

La cosa principale

è commuoversi.

Certamente lo è

quando si è sensibili .

La cosa principale

è amare.

Certamente se

si interpreta

l’ amore

come dono ,

dimenticando

se stessi.

La cosa principale

è sperare .

Certamente, sempre,

anche perchè

la speranza

e’ l’ ultima

a morire.

La cosa principale

è tremare.

Ma non di paura

bensì

per i palpiti del cuore.

La cosa principale

è vivere.

Accontentandosi

delle piccole cose,

le più semplici.

Ma per me

una cosa

è essenziale :

sorridere,

e regalare sorrisi

a chiunque sincontri.

Isabella Scotti ottobre 2021

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633

ASCOLTA…

Potrebbe essere un'immagine raffigurante natura, corpo idrico e albero

Ti racconterò

delle mie notti

senza luna,

del mio vagare

sola

in stanze buie.

Ti racconterò

dei giorni

morti

della mia vita,

e della malinconia

che mi prende

nelle sere d’ inverno.

Ma poi

per non

annoiarti,

ti racconterò

del mio nuovo

sorriso,

del mio

equilibrio

raggiunto,

della serenità,

ritrovata

con te.

Isabella Scotti settembre 2021

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633

Alla prossima vi regalerò per sorridere ancora qualche limerick, ( forma poetica irlandese ).

Per ora il mio abbraccio per tutti voi e buon week end

La vostra Isabella