Oggi è il tuo compleanno. Voglio dirlo al presente. Non dire ” avresti compiuto ” ma dire che oggi i tuoi anni sono 36. E ti festeggio a modo mio, dedicandoti delle poesie che da lassù forse hai già letto, chissà. Auguri caro Ricky, ti voglio bene .

Tua zia Isabella

Visualizza immagine di origine

Sospira

Il   vento.

E   porta

con   sé

folate

di   nostalgia

di   tempi   andati,

di   serate

in   riva

al   mare,

di   chitarre   stonate,

ma   suonate

con   allegria.

Sospira   il   vento.

E   quando

lo   fa

piano ,

muovendo   appena

le   fronde,

inonda

il   cuore

di   velata

malinconia.

Ed   ecco,

torno

a   piangere

e   ti   penso.

Ti   rivedo

com’ eri,

bello   e   sorridente.

E   poi

Improvvisamente

cupo,   triste

pensieroso

  a   chiederti   perchè

senza   avere  

alcuna    risposta.

Dimmi

dove   sei   ora ?

Solo   il   vento,

sai,

mi   parla   di   te.

Sommessamente

mi   porta

la   tua   voce,

che   subito   riconosco,

anche   sentendola   

lontana.

Quasi   fosse

un   sibilo

che   poi   si   perde,

irrimediabilmente,

nella   notte   scura.

Isabella Scotti agosto 2021

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633

QUANDO IL PIANTO

Visualizza immagine di origine

Quando 

 il   pianto

inonderà

il   mio   volto

teneramente

di   lacrime   salate,

sarà   perché   tu

non   sarai

svanito

come   nuvola

che   si   scansa

per   far   risplendere

il   sole,

ma   al   contrario,

perché   tu

rimani

e   rimarrai

sempre

davanti

ai   miei   occhi.

Immateriale   presenza,

ma   nitida   immagine.

Riflesso   costante

del   tuo   brillare

continuo,

unica   stella

nel   cielo

di   un   lucore

inafferrabile,

delicato ,

una   fiammella

persistente

ad   illuminare

nella   notte

quel   punto

fisso

del   cielo

dove   solo   io

so

di   poterti   lì

ritrovare.

Isabella Scotti agosto 2021

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633

OGGI   11    AGOSTO   2021

Eccole,

son   tornate

a   cantare.

Sembrava

una   giornata

destinata

al   silenzio,

iniziata

con   un   cielo

grigio,

coperto,

impregnato

d’ umidità.

E   invece

il  canto

delle   cicale

ha   alleggerito

quest’ atmosfera

pesante

che   intristiva

Il   cuore,

ancor   più

di   quanto   già

triste

non   fosse.

Così   sembrava.

Perché

la   natura

in   fondo

ha   questo   potere,

di   addolcire

ciò

che   risulta

amaro ,

e   trasformare

il   nostro   sentire

in   qualcosa

di   più   leggero.

Eppure  oggi,

che   manchi

già   da   un   anno ,

non   posso  

confermare   questo,

non   posso   dire  

che   le   cicale

mi   abbiano   fatto

tornare   serena.

Continuo

ad   essere   triste

ricordandoti

e   mandandoti  

un   bacio

ovunque   tu   sia.

Ciao   Ricky.   Ti   voglio   bene

Isabella Scotti agosto 2021

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633

PORTAMI   LONTANO

Visualizza immagine di origine

Portami   lontano

dove   io  

possa

porre   fine

a   tutto  

questo   dolore

che   non   mi  

dà   pace.

Aiutami.

Portami   lontano

dove   io   possa

dimenticare

e

svegliarmi

senza   più  

ricordare.

Esisterà   pure

un   luogo

dove   poter  

ricominciare

senza   che  

lame  

acuminate

  trafiggano  

ancora

il   cuore

Isabella Scotti agosto 2021

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633