Risultato immagine per foto foibe giorno della memoria

romagnanoi.it

 

Visualizza immagine di origine

galleriadelcembalo.it    foto   di   Sharon   Ritossa

 

 

Legati

ai   polsi

con   filo   spinato,

uno   accanto

all’  altro.

Trucidati   i   primi,

tutti    poi   a   seguire,

inghiottiti

dal   buio

delle   foibe.

 S’  alza    la   nebbia,

e   tutto   copre.

Lunghi   rami   ed

erba   incolta

crescono

a   ” chiudere  ”

le   voragini,

per   troppo   tempo

ignorate.

Ricordare   e   parlarne

è   far   rivivere

chi   non   c ‘ è   più ,

e   rifiutare

violenza   e   odio

inutile.

Mai   più   orrori ,

e   silenzio

a   coprire

le   urla,

di   chi   senza   colpa,

muore

trucidato. 

Quelle   urla

non   possono

essere   più   taciute,

  ignorate.

 

Isabella  Scotti   febbraio   2018

testo   ;   copyright   legge   22   aprile   1941   n°   633

 

Anche   se   a   letto   con   l’ influenza,   vi   lascio   un   saluto   con   questo   mio   scritto   di   un   anno   fa.   Per   non   dimenticare,   anche   se   la   febbre   mi   fa  ” vaneggiare.”   Tornerò   guarita   e   più   vispa   che   mai   appena   possibile.   Buon   week   end   cari   amici.   La   vostra   Isabella